Luoghi

La SALA DELLO STEMMA.

Ambiente classico e riservato per eventi esclusivi. 

Ambiente intimo e riservato per piccoli ricevimenti, cene e presentazioni.
Può ospitare fino a 25 persone.
Il camino, l’antica pavimentazione, l’illuminazione con aggiunta di candele rendono il vostro evento suggestivo.

Volendo è possibile il collegamento con le sale dell’Oca interna ed esterna, creando un unico ambiente.

LA SALA DELL’OCA.

L’atmosfera giusta per convegni, cerimonie e ricevimenti

Sotto una splendida volta in mattoni, ottimamente illuminata la sala dell’Oca accoglie per didattica e convegni (100 persone), per  ricevimenti (70 coperti), per mostre e matrimoni.

 

LA SALA DELL’OCA ESTERNA.

Uscendo della sala dell’Oca, sotto un portico settecentesco che gode della visione del cortile interno si possono ospitare fino a trecento coperti.

 

IL CORTILE.

Il cortile del Cerello è dotato di un fascino particolare che accompagna ogni genere di evento, incontro o riunione.

 

IL PORTICO OTTOCENTESCO.

LE CERIMONIE, I RICEVIMENTI, I CONCERTI, GLI EVENTI, LE ESPOSIZIONI D’ARTE, trovano il giusto inserimento in un ambiente naturale dove gli alberi pluricentenari e la campagna con i suoi colori, creano un paesaggio d’armonie antiche. 

Si possono ospitare 200 persone.

LA CAPPELLA.

Per le tue cerimonie religiose.

All’interno del Cerello è a disposizione la cappella privata dove è possibile effettuare cerimonie religiose riservate, con pochi invitati date le modeste dimensioni, ma in grande stile, grazie alla storia che caratterizza tutti gli ambienti del Cerello.
Non sono disponibili foto dell’ambiente, ma richiedici informazioni più dettagliate, saremmo lieti di esserti di maggior aiuto.

L’ATELIER di NINO VENTURA.

Nella tenuta Cerello l’artista progetta e crea le sue opere, molte delle quali sono collocate in vari angoli della struttura in armonica sintonia con l’ambiente agricolo circostante.
Originale e creativo, Nino Ventura ha spaziato in molti settori dell’arte: teatro, televisione e cinema.
In questi ultimi venti anni ha concentrato la sua attività nel campo della scultura ottenendo importanti riconoscimenti internazionali.
Dal 1994 il suo lavoro è incentrato sulle influenze culturali che hanno caratterizzato la produzione artistica italiana e con il suo progetto
“Mediterraneo Terra Mia”, riporta al centro della creazione artistica l’opera con il suo valore comunicativo ed estetico. I suoi lavori sono stati esposti in molte città tra cui Nizza, New York, Firenze, San Francisco, Saragozza, Barcellona, Montecarlo, Roma, Parigi, Bilbao, Gent, Cracovia, Madrid e sono presenti in diverse collezioni pubbliche e private.
A gennaio del 2010 è stata inaugurata a Fuenlabrada – Madrid la sua fontana monumentale “Liquidas Convergencias” a cui la casa editrice Allemandi ha dedicato il volume omonimo.
Nel 2011 è stato invitato dal Direttore del Padiglione Italia Vittorio Sgarbi a partecipare alla 54ma Biennale di Venezia – Piemonte.

Se vuoi saperne di più su Nino Ventura visita il suo sito:
Link (www.ninoventura.com)